Il nuovo film di Zalone è già un caso

Lafucina

Lafucina

La Fucina è sempre aperta. E’ un punto di aggregazione di notizie e di esperti per proteggere la salute dell’individuo. Un compito complicatissimo in questo momento storico, perché in gioco c’è un nuovo modo di rapportarsi al cibo, alla medicina, allo stile di vita e all’ambiente che ci circonda. Un approccio consapevole e sostenibile, un ritorno alla cura del proprio benessere fisico e mentale che passa attraverso la prevenzione, la scelta degli alimenti, il rispetto dell’ambiente intorno a noi, in modo da preservarlo di generazione in generazione. “La salute è uno stato di completo benessere fisico, mentale e sociale, e non semplicemente l’assenza di malattia o infermità”. – Organizzazione Mondiale della Sanità, 1948

1 visualizzazione

Scrive Repubblica: Le cifre fanno tremare i polsi: più di 1200 copie (non era mai accaduto prima) e più di 30.000 prenotazioni in sole 24 ore. Dopo i 15 milioni di euro di Cado dalle nubi, e i 45 milioni di Che bella giornata, Luca Medici alias Checco Zalone torna al cinema con Sole a catinelle, in sala dal 31 ottobre. E in conferenza stampa, oggi a Roma, candidamente confessa: "No, questa notte non ho dormito. L'attesa è tanta, tantissima. Però vedere la platea dei giornalisti che ride, che timidamente applaude, li fa sembrare persone normali. Poi magari domani la critica mi stronca...".

  • Condividi
  • Codice da incorporare

Potrebbero interessarti anche: