L’ingrediente segreto dei wurstel

Lafucina

Lafucina

La Fucina è sempre aperta. E’ un punto di aggregazione di notizie e di esperti per proteggere la salute dell’individuo. Un compito complicatissimo in questo momento storico, perché in gioco c’è un nuovo modo di rapportarsi al cibo, alla medicina, allo stile di vita e all’ambiente che ci circonda. Un approccio consapevole e sostenibile, un ritorno alla cura del proprio benessere fisico e mentale che passa attraverso la prevenzione, la scelta degli alimenti, il rispetto dell’ambiente intorno a noi, in modo da preservarlo di generazione in generazione. “La salute è uno stato di completo benessere fisico, mentale e sociale, e non semplicemente l’assenza di malattia o infermità”. – Organizzazione Mondiale della Sanità, 1948

15617 visualizzazioni
L'ingrediente segreto dei wurstel Se si legge attentamente l'etichetta delle confenzioni di wurstel di pollo Aia, Wuber, Principe, Fiorucci, Maso Antico nell'elenco degli ingredienti si nota la presenza in una percentuale oscillante tra gli 85 e 90% la scritta carne separata meccanicamente (CSM). Non tutti i consumatori sono al corrente del fatto che la carne prodotta in questo modo fondamentalente consiste in carcasse di pollo, da cui vengono estratte petto, cosce e pelle. La carne viene poi trasferita in presse speciali, macinata e fatta passare attraverso dei setacci in modo da eliminare i residui delle ossa. Alla fine si ottiene una poltiglia rosea. Poi vengono aggiungenti addensanti e conservanti e, a volte, polifosfati per aumentare la quantità di acqua trattenuta. Seguici su Facebook se ti interessano le nostre notizie Pubblicazione di lafucina.it.
  • Condividi
  • Codice da incorporare

Potrebbero interessarti anche: