Donna in ospedale con uno squalo attaccato al braccio

Lafucina

Lafucina

La Fucina è sempre aperta. E’ un punto di aggregazione di notizie e di esperti per proteggere la salute dell’individuo. Un compito complicatissimo in questo momento storico, perché in gioco c’è un nuovo modo di rapportarsi al cibo, alla medicina, allo stile di vita e all’ambiente che ci circonda. Un approccio consapevole e sostenibile, un ritorno alla cura del proprio benessere fisico e mentale che passa attraverso la prevenzione, la scelta degli alimenti, il rispetto dell’ambiente intorno a noi, in modo da preservarlo di generazione in generazione. “La salute è uno stato di completo benessere fisico, mentale e sociale, e non semplicemente l’assenza di malattia o infermità”. – Organizzazione Mondiale della Sanità, 1948

80 visualizzazioni

MIAMI (STATI UNITI) - Una donna è stata attaccata da un piccolo squalo nutrice. Soccorsa in spiaggia, è arrivata in ospedale con l'animale, lungo circa 61 centimetri, ancora attaccato al suo braccio destro.

Secondo il Sun Sentinel lo squaletto è morto subito dopo che la 23enne è stata soccorsa. La ragazza stava nuotando a Boca Raton quando è stata morsa, secondo il portavoce dei vigili del fuoco Bob Lemons. "Non ho mai visto una cosa del genere" ha spiegato il capitano dei soccorsi in Oceano, Clint Tracy.

IN ALTO L'IMPRESSIONANTE VIDEO DELL'ATTACCO

Gli squali nutrice, che possono arrivare a tre metri di lunghezza, sono comuni nell'Atlantico vicino alle coste della Florida e normalmente non attaccano l'uomo e sono creature notturne e pacifiche. Un testimone ha raccontato al Sun-Sentinel che prima di attaccare lo qualo era stato disturbato da alcuni bagnanti che lo avevano anche preso per la coda.

La vittima si era presentata poco dopo, relativamente calma, alla stazione dei bagnini al Red Reef Park per chiedere aiuto mentre un accompagnatore teneva lo squalo che era attaccato al suo braccio. "Stava ancora respirando ma non lasciava il braccio", ha raccontato un altro testimone, Shlomo Jacob. (Fonte)

  • Condividi
  • Codice da incorporare

Potrebbero interessarti anche: