Joao Carvalho muore dopo un incontro di MMA contro Charlie Ward

Pask

Pask

Pask

306 visualizzazioni
A volte lo sport riesce anche ad essere davvero crudele, fin troppo dal momento che lasciare la propria vita per qualcosa che si ama è sempre un'immagine particolarmente brutta e difficile da digerire. Ci sono diversi sport che possono risultare pericolosi per svariate ragioni, ma bisogna anche mettere in evidenza come il destino sia scritto per ogni persona e così anche per coloro che fanno sport a livello professionistico. Nel corso degli anni, infatti, abbiamo visto morire sul campo diversi giocatori di calcio ad esempio e, in diverse occasioni, si è trattata di una vera e propria fatalità: semplicemente, doveva andare in quel modo e c'era ben poco da fare per evitare tali tragedie. In altri casi, però, le colpe sono dovute più che altro a dei difetti nell'organizzazione di certi eventi, oppure dall'azione sconsiderata delle vittime stesse, ma nel caso degli sport da contatto come la MMA, è facile imbattersi in atleti che finiscono in ospedale dopo un match per colpa delle varie ferite e lesioni subite durante il combattimento con il proprio avversario. E purtroppo quello che è successo durante l'incontro che si è tenuto presso lo stadio di Dublino tra Joao Carvalho, lottatore portoghese, e il suo avversario Charlie Ward: il primo ha avuto la peggio e dopo la fine del match è stato operato alla testa, ma non ce l'ha fatta e dopo due giorni è deceduto.
  • Condividi
  • Codice da incorporare

Potrebbero interessarti anche: